Il Blackjack, come la roulette e le slot machine sono considerati giochi d’azzardo, dove la possibilità di vincere è basata principalmente sulla fortuna. Tuttavia per il Blackjack le scelte del giocatore possono influenzare la possibilità di vittoria. Con qualche piccolo accorgimento infatti è possibile ridurre sensibilmente la possibilità che il banco vinca.

Un giocatore di Blackjack che abbia un minimo di esperienza sa che per vincere, oltre che avere mani fortunate deve scegliere, in base alle carte, se stare o chiedere carta (Hit o Stand), se raddoppiare (Double Down) o se dividere (Splitting) come vedremo nei prossimi articoli.

Il Blackjack è una sfida contro il banco (croupier) dove si può giocare da soli o in tavoli con altre persone tuttavia ogni singolo giocatore al tavolo giocherà sempre la sua mano contro il croupier.

Lo scopo del gioco è fare blackjack ovvero arrivare a 21.

In questo articolo introdurremo 5 regole principali per chi vuole imparare a giocare a Blackjack.

E’ importante sapere infatti che:

1. Se il croupier chiama e accumula un punteggio di 21 lo sfidante perde la mano perché il banco avrà chiuso il blackjack.

2. Viceversa se il giocatore seduto al tavolo accumula carte fino ad arrivare lui a 21 e senza mai superarlo è il giocatore ad avere la meglio sul banco.

3. Vi può essere poi il caso che sia il banco che lo sfidante abbiamo raggiunto lo stesso punteggio e che quindi abbiano pareggiato (Push) in quel caso nessuno dei due vince o perde.

4. Nel caso che nessuno chiuda il black jack, ogni giocatore giocherà a turno la sua mano.

5. Se invece il giocatore supera il 21 come punteggio si dirà che ha sballato, perdendo la mano con il banco che però dovrà mostrare ugualmente le carte al giocatore.

Come si può intuire le regole del blackjack sono molto semplici e nei prossimi articoli vedremo quali sono i metodi e le strategie di gioco.